Parto anonimo e diritto del figlio di conoscere le proprie origini

Anna Rita Freda, Linda De Prisco   La Corte Costituzionale, con la sentenza n. 278 del 2013, ha dichiarato l’illegittimità costituzionale dell’art. 28, comma 7 della legge n. 184/1983 Diritto del minore ad una famiglia[1], nella parte in cui non prevede la possibilità per il giudice di sentire, su richiesta del figlio, la madre che abbia dichiarato di non voler essere nominata ai sensi dell’art. 30 D.p.r. n. 396/2000, ai fini di un’eventuale revoca di tale dichiarazione.   La Consulta ha riconosciuto così il diritto dell’adottato a conoscere le proprie origini ed ha appuntato rilievi…
read more

GDPR: approvata la delega al Governo per l’armonizzazione della nuova disciplina

Approvata la delega (L.25 ottobre 2017, n. 163, art. 13)  al Governo relativa all'adeguamento della normativa nazionale al nuovo regolamento unico europeo (GDPR- Regolamento 679/2016, in vigore da maggio 2018) sulla protezione dei dati personali all'interno dello spazio comunitario. Il Parlamento, in attuazione dell'art. 76 Costituzione, ha altresì fissato i seguenti criteri direttivi vincolanti per il Governo: a) abrogare espressamente le disposizioni del codice in materia di trattamento dei dati personali, di cui al decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196, incompatibili con le disposizioni contenute nel regolamento (UE) 2016/679; b) modificare il codice di…
read more

BUY NOW PAY LATER

“Buy now, Pay later” - Acquista capi e accessori on line senza alcun anticipo e senza costi aggiuntivi, provali a casa tua e paga solo quello che decidi di tenere, addirittura dilazionando l’importo in rate mensili! È l’invito che giunge ai millennial del mercato inglese da Arcadia, Gruppo guidato da Philip Green, che controlla i marchi cari agli e-shopper più giovani Topshop, Topman, Miss Selfridge e Dorothy Perkins, in collaborazione con il provider Klarna. La nuova formula di pagamento “compri oggi e paghi tra 90 giorni”, ma puoi pagare anche a rate mensili per ordini superiori alle 60 sterline, è…
read more

Blockchain e criptovalute: evoluzioni e prospettive nell’analisi di Fabrizio Zampieri

Criptovaluta viene ancora segnalato come lemma sconosciuto dal correttore dei programmi di videoscrittura, eppure è il neologismo che indica una vera e propria rivoluzione che sta avvenendo anche nel sistema dei pagamenti e i cui esiti si iniziano a intravvedere nella loro portata deflagrante solo ora; su tali ambiti ci siamo confrontati con Fabrizio Zampieri, analista e consulente finanziario indipendente che sta maturando una specifica attenzione professionale a tale comparto e alle sue dinamiche. Nel pieno della crisi finanziaria del 2008/2009 nasceva Bitcoin, la prima e più nota criptovaluta. Qual è il bilancio a quasi…
read more

Responsabilità da prodotto difettoso: elementi indiziari e nesso di causalità in sede comunitaria

Corte di Giustizia UE, Seconda Sezione, sentenza 21 giugno 2017, causa C-621/15 sintesi ragionata dei passaggi ritenuti decisivi della sentenza Il provvedimento per esteso Sentenza responsabilità prodotto difettoso Sentenza: La domanda verte in merito all’eventuale responsabilità della Sanofi Pasteur per danno da un vaccino asseritamente difettoso prodotto dalla medesima. Contesto normativo: Direttiva 85/374 In tale contesto, la Corte di cassazione francese, chiamata a pronunciarsi, ha deciso di sottoporre alla Corte di Giustizia le seguenti questioni pregiudiziali: Prima questione Con la prima questione, il giudice del rinvio chiede, in sostanza, se l’articolo 4 della direttiva 85/374 debba…
read more

Privacy e Statuto dei lavoratori: antinomie e influenze sovranazionali

La novella intervenuta nel 2015 ha radicalmente mutato il quadro dello Statuto dei Lavoratori (l.300/1970), comprimendo in modo significativo il perimetro delle tutela colà originariamente previste. Uno degli aspetti toccati riguarda all’art. 4 l’attività di controllo sul prestatore d’opera da parte del datore di lavoro: la versione precedente utilizzava una struttura a permissione (generalizzato divieto con espresse eccezioni), quest’oggi la situazione è specularmente rovesciata, dato che la clausola abilitante al controllo a distanza è, di fatto, una delega in bianco. Recentemente la Corte Europea dei Diritti dell’Uomo si è pronunciata su un caso, posto alla sua…
read more

Commento – Tribunale ordinario di Rimini, Sez. unica civile, dott. Luigi La Battaglia, R.G. 4372/2013

Tribunale ordinario di Rimini, Sez. unica civile, dott. Luigi La Battaglia, R.G. 4372/2013 “Per ottenere il risarcimento ex art. 15 non è sufficiente, pertanto, la (mera) violazione delle norme del Codice, e non è sufficiente neppure la lesione (in sé) di un diritto della personalità dell’interessato. È necessario, invero, allegare e provare (eventualmente anche per mezzo di presunzioni ex art. 2729 cc), un concreto pregiudizio alla sfera personale / relazionale del danneggiato, generalmente atteggiantesi in guisa di sofferenza interiore ovvero di alterazione peggiorativa di pregresse abitudini di vita. E questo pregiudizio deve essere anche grave…
read more